MANSUM vecchi territori, nuovi volti. Insieme all’evento di Cantina Endrizzi

Mansum, un appuntamento annuale pensato e proposto dalla Famiglia Endrici per incontrare la stampa e gli influencer del vino diretti al Merano Wine Festival. Mansum, dal latino rimanere e ritrovarsi.

Il titolo completo dell’evento è Mansum vecchi territori, nuovi volti. Mansum si è svolto a San Michele all’ Adige il 9 novembre scorso nella storica Cantina Endrizzi. Vecchi territori e nuovi volti perché tre erano gli ospiti speciali di questa edizione, tre giovani Cantine di montagna del Trentino che si sono presentate attraverso un vino, sotto la guida attenta e professionale della sommelier Rosaria Benedetti.

Mansum

Sono le undici del mattino, inizia Mansum al masetto con un calice in mano per l’accoglienza di Paolo e di tutta famiglia Endrici. Accomodati tra le vecchie botti, troviamo un posto a sedere, una tovaglietta di degustazione, 5 calici e la voce di Rosaria Benedetti che ci guida per un viaggio in mongolfiera.

Mansum

Un viaggio in mongolfiera

Ispirata dal libro Il Romanzo del Vino di Roberto Cipresso, Rosaria Benedetti apre l’evento invitando il pubblico a chiudere un momento gli occhi, si parte per un viaggio in mongolfiera attraverso tre Valli del Trentino per conoscere tre produttori di vino.

Con il vento in faccia iniziamo noi, con il LasteRosse metodo classico 2014, uno Spumante di qualità della Val di Non da uve Groppello, a seguire Viàch 2016, un vino Muller Thurgau dalla Val di Cembra dell’azienda Corvèe e ancora Dedit 2016 dalle Valli Giudicarie, un vino Solaris dell’azienda Filanda De Boron.

Mansum

Questo viaggio parla di un territorio visto prima dall’alto, da lontano, dagli ampi orizzonti, dalle montagne e dalle sue rocce. Quando la mongolfiera atterra si sentono i profumi, si degusta il vino, si conosce il produttore, le sue parole, il suo viso. Questo viaggio è coinvolgente, improvvisamente tutti salgono e scendono e si emozionano e si stupiscono e riflettono.

Il viaggio continua con un racconto. Si spengono le luci e una voce di donna narra la storia di Golalupo e Leocorno, è Maura Pettorusso attrice e regista di Trento Spettacoli. In modo magistrale presenta i nuovi vini della Cantina Endrizzi, e noi curiosi li degustiamo. Si tratta di Golalupo 2015, un vino Pinot Nero Riserva e di Leocorno 2015 un vino Teroldego Rotaliano Superiore Riserva.

Si conclude con l’atterraggio, al Masetto di Endrizzi per un aperitivo, qualche foto ed un Light Lunch molto ben organizzato. Il menù preparato dai ragazzi dell’Impresa Sociale Kare di Trento, i vini degustati ed un brindisi con una pregiata bottiglia, annata 2008 per il Teroldego Gran Masetto.

Mansum

Io, Laste Rosse e MANSUM, l’evento di Cantina Endrizzi.

Mansum per me, come LasteRosse, è stato un’occasione di presentare l’azienda agli esperti del vino. È stato parlare del mio amato Groppello al microfono con orgoglio e dimostrare le grandi potenzialità di questo vitigno. Per me produttore di vino, è stato un’ulteriore conferma che il fare rete, il fare unione tra produttori è il modo giusto di guardare al futuro in positivo.
Mansum per me Silvia, è stato sentirmi ospite gradita all’evento, sentirmi al centro dell’attenzione per qualche minuto, sentirmi in una grande famiglia unita nel vino.

Mansum

Bravi Endrizzi, ci vediamo il prossimo anno, farò il possibile per intrufolarmi nel pubblico!

Silvia Tadiello

View posts by Silvia Tadiello
Mi chiamo Silvia Tadiello, sono un perito agrario, mamma, moglie e donna del vino. Sono nata in pianura, nella terra tra i due fiumi e dal 2010, le montagne che mi hanno abbracciato, sono diventate casa, ispirazione e scoperta. L'idea del blog nasce dalla voglia di raccontare attraverso i miei occhi la meravigliosa avventura che è essere una produttrice di vino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top