Enoturismo cos’è? Ti racconto un vino.

L’enoturismo è il turismo del vino, un turismo tematico molto importante del turismo enogastronomico. Un nuovo modo di viaggiare, di scoprire un territorio e le sue tradizioni. Scoprire la storia di un’azienda, di una famiglia e di un vino.

In aumento negli ultimi anni, è rivolto ai turisti che vogliono conoscere nuove culture e a tutte le persone in cerca di esperienze emozionali. Per il Produttore, l’attività turistica regola gli eventi e le visite guidate in cantina e consente di promuovere i propri vini. Per il territorio diventa metodo di valorizzazione delle produzioni locali, aiuta a mantenere vive le tradizioni ed è un’opportunità di collaborazione come offerta turistica per tutte le strutture ricettive.

L’enoturismo nasce in Italia 30 anni fa dal lavoro promozionale di due stimate Associazioni, Città del Vino (1987) e Movimento del Turismo del Vino (1993) che con diversi eventi hanno aperto le porte delle cantine. Hanno permesso a tutte le persone di vivere personalmente l’esperienza vino, conoscere la storia di un vino, le origini e il territorio. Il successo, un vero boom di questi anni è stato favorito dalla possibilità di viaggiare e dalla possibilità di vivere un’esperienza unica, personale.

L’enoturismo esiste in tutto il mondo e và oltre una semplice degustazione di vini, vengono proposte infatti delle wine experience uniche. Dal dormire nei vigneti o dentro le botti, ai tour guidati di alcuni giorni o ancora laboratori di wine tasting con degustazioni e abbinamenti particolari. Se date un’occhiata al turismo del vino in Paesi come California, Australia e Giappone, viene voglia di partire per provare una unusual wine experinece, inusuali esperienze di vino come degustazioni in barca, sul treno, nel sommergibile, in elicottero o in mongolfiera.

Creatività è la parola d’ordine.

Enoturista chi è?

Enoturista è colui che pratica Enoturismo e visita le cantine in diversi periodi dell’anno. Una persona che ha un modo di viaggiare indipendente e mette all’interno del suo viaggio un’offerta specifica sul vino, spesso integrata alla cultura, al benessere piuttosto che alla natura. Enoturista è una persona che ricerca il vino di un territorio, vuolo conoscere personalmente l’azienda che lo produce e vuole parlare con il produttore. Persona curiosa, vuole sapere cosa c’è dentro e dietro una bottiglia di vino e poi ha voglia di comprendere le caratteristiche del vino degustato. L’enoturista è un appassionato di vino. L’enoturista è una persona comune, attenta alla tavola, alla salute e al territorio.

E’ bello scoprirsi enoturisti!

Enoturismo legge

Sembra che da alcuni giorni vi sia la firma del Ministro delle Politiche Agricole sul Decreto che regolarizza l’accoglienza in Cantina. Attraverso questo decreto tutte le attività di accoglienza, divulgazione e degustazione delle aziende vitivinicole saranno regolamentate. Le diverse proposte di percorsi degustativi e di wine experience porteranno sicuramente ad un incremento del turismo anche in territori meno conosciuti.

Personalmente mi aspetto una crescita del turismo, dei viaggi e delle vacanze con un occhio di riguardo all’enogastronomia. Mi aspetto una miglior promozione dei territori e dei suoi prodotti. Ho delle aspettative anche sulla qualità dell’accoglienza, sulla comunicazione e divulgazione di informazioni veritiere e sulle collaborazioni di territorio. Sono sempre stata convinta che l’unione delle forze e delle risorse sia positiva e vincente.

Enoturismo di qualità

Enoturismo di qualità riguarda l’accoglienza e l’ospitalità. Un modo di ricevere curato, organizzato e professionale. L’azienda ha un sito web, ha delle proposte esperenziali ed ha degli strumenti per prenotare queste wine experience. Chi riceve è formato, ha un ambiente adeguato, il servizio è professionale, si usano calici di vetro e spesso queste esperienze sono integrate con l’abbinamento del cibo, la conoscenza del territorio, la cultura ma anche la natura ed il benessere. Qualità nel vino e creatività in azienda.

LunedìDiVino

Noi di Cantina LasteRosse ormai da diversi anni proponiamo tre tipologie di degustazioni in cantina, dalla classica degustazione vini a quella più completa con una più ampia scelta di vini e spumanti in abbinamento ai prodotti artigianali di territorio, accuratamente selezionati o fatti in casa.

Nel mese di Agosto organizziamo i LunedìDiVino ovvero degli aperitivi lunatici aperti a tutti svolti di lunedì appunto, dove viene proposto un calice di Spumante Metodo Clasico in abbinamento ad un finger food lunatico, rivolto alla luna e composto da ingredienti rispettosi di ogni fase lunare.

Dalla Primavera del 2018 poi sono nati i  wine trekking, delle vere camminate nel nostro paese, Romallo in Val di Non, con visita ai vigneti e degustazione finale di vino. Si tratta di una gradevole passeggiata proposta nelle diverse stagioni dell’anno che consente di camminare all’aria aperta, fra la natura, scoprire un territorio, le sue tradizioni ed i suoi prodotti. Accompagnati dal Produttore e dalla sua voce che racconta la storia di famiglia e la storia di un vino.

wine trekking

 

Silvia Tadiello

View posts by Silvia Tadiello
Mi chiamo Silvia Tadiello, sono un perito agrario, mamma, moglie e donna del vino. Sono nata in pianura, nella terra tra i due fiumi e dal 2010, le montagne che mi hanno abbracciato, sono diventate casa, ispirazione e scoperta. L'idea del blog nasce dalla voglia di raccontare attraverso i miei occhi la meravigliosa avventura che è essere una produttrice di vino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top