unmessaggio forte dal groppello

Happy Winery – Un messaggio forte dal Groppello

Sembra impossibile, sono seduta alla mia scrivania sommersa di impegni, alla continua ricerca di migliorare, di dare valore al nostro lavoro e non mi accorgo di quanta strada abbiamo fatto. Quanto impegno e sacrificio abbiamo dedicato al nostro progetto di vino. Quanto tempo per il nostro amato Groppello.

Abbiamo fatto tanto e ci sentiamo spesso soli.

Ecco una grande verità e l’idea di far parlare proprio il Groppello.

Arriva l’opportunità di scrivere di Groppello in modo diverso attraverso Happy Winery  il nostro progetto artistico in Cantina, arriva così la vignetta meno felice creata da Sarah Mutinelli.

Attraverso questa disegno si vede tutta la forza ironica di Pietro. Pietro che è disposto a tutto, anche a mettere un cappio al collo alla nostra bottiglia, al nostro Groppello pur di salvarlo.

Il Groppello della Val di Non, un vitigno di montagna nuovamente a rischio di estinzione, un vino prezioso che ha bisogno di presentazioni e di conoscenza.

Groppello da gropo che in dialetto trentino significa nodo. Groppello da nodo in gola per il suo sapore e per la sua nomea. Groppello da nodo al collo, un gesto estremo per capire e un dare voce per salvarlo.

Un messaggio forte: Salviamo il Groppello.

#SaveTheGroppello

Silvia Tadiello

View posts by Silvia Tadiello
Mi chiamo Silvia Tadiello, sono un perito agrario, mamma, moglie e donna del vino. Sono nata in pianura, nella terra tra i due fiumi e dal 2010, le montagne che mi hanno abbracciato, sono diventate casa, ispirazione e scoperta. L'idea del blog nasce dalla voglia di raccontare attraverso i miei occhi la meravigliosa avventura che è essere una produttrice di vino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top